IMPORTANZA DEL GRANDE GLUTEO

Il collasso mediale del ginocchio, noto anche come ginocchio valgo, è quando il ginocchio collassa o punta verso l’interno durante qualsiasi tipo di attività con o senza del sovraccarico (come uno squat) o mentre si cammina, o durante movimenti specifici di sport come i cambi di direzione.

Il ginocchio valgo è caratterizzato da adduzione e rotazione interna dell’anca in posizione dell’anca flessa. Questa posizione del ginocchio è comunemente associata con un meccanismo senza alcuna lesione del legamento crociato anteriore, e si verifica nella corsa o in un salto o durante la fase di decelerazione di un movimento di taglio.Il grande gluteo o gluteo massimo è noto anche come “muscolo tri-planare”, nel senso che ha la capacità di muovere l’articolazione dell’anca nei tre piani cardinali: può estendere l’anca sul piano sagittale, abdurre l’anca sul piano frontale, e ruotare esternamente l’anca sul piano trasversale. Tutte queste tre azioni muscolari contrastano i movimenti associati nel collasso mediale del ginocchio: l’adduzione dell’anca, rotazione interna e flessione.

Siccome il grande gluteo è il principale estensore dell’anca, il corpo recluterà e utilizzerà altri estensori dell’anca (i muscoli femorali e il grande adduttore) per compensare la sua debolezza. La compensazione dei femorali e degli adduttori aiutano l’estensione dell’anca ma causano per forze secondarie il collasso mediale delle ginocchia. È interessante notare che molte persone hanno più che sufficiente forza del grande gluteo per andare in accosciata con molto sovraccarico senza collassare le ginocchia. Eppure dimostrano il collasso mediale del ginocchio in attività funzionali leggere. Perché si manifesta? Questi individui non hanno un adeguato controllo neuromuscolare e la capacità di reclutare adeguatamente il grande gluteo in tutte le situazioni.

La capacità di reclutare correttamente i muscoli giusti, in un ordine sequenziale, è qualcosa che non solo diamo per scontato, ma che raramente pensiamo.
Quando camminiamo, calciamo un pallone, o solleviamo un peso da terra, non pensiamo, lo facciamo. L’addestramento del cervello per attivare i muscoli giusti può essere un processo impegnativo ma fondamentale. Una soluzione rapida potrebbe essere semplicemente regolando l’angolo del tronco! Sporgendo il tronco in avanti (spingere il culo indietro) durante squat, stacchi, ma anche correndo, vogando, e durante movimenti di sport specifici aumentiamo efficacemente la flessione dell’anca diminuendo il momento di flessione del ginocchio. Ciò si traduce in una maggiore propensione per attivare tutti gli estensori dell’anca con un tronco inclinato in avanti.

Uno studio del 2010 di Pollard et al. ha trovato che una maggiore utilizzazione degli estensori dell’anca è risultata associata a momenti ridotti di valgismo. I risultati di questo studio sono in linea con l’enfasi di dare importanza all’attivazione del grande gluteo per il suo ruolo nel prevenire il collasso mediale del ginocchio e quindi sovraccaricare di conseguenza i legamenti.

In sintesi, non si deve dimenticare di prendere in considerazione la debolezza e la scarsa percezione neuromuscolare del “muscolo tri-planare”, il grande gluteo, al momento di affrontare tutti quei movimenti che provocano il collasso mediale del ginocchio.

Insomma, bisogna avere CULO nella vita! Ma bisogna anche PENSARE di averlo!

Lascia un commento